SOLUZIONI PER RECUPERARE I MAGLIONI CON LA LANA INFELTRITA

Trondoli Group srl grazie alla sua esperienza trentennale in fatto di tessuti, sa consigliarti al meglio come trattarli e lavarli!

Volete recuperare un magione di lana infeltrita o qualsiasi indumento rovinato, provate alcuni di questi rimedi della nonna per riuscire a recuperarlo.

Lavare un indumento di lana, può rappresentare una vera e propria sfida anche per le migliori casalinghe.

La lana, essendo molto diversa dagli altri tessuti, tende spesso ad infeltrirsi andando così a perdere la sua vera bellezza. La lana è una fibra tessile che si ricava da pecore e da alcuni tipi di capre e la si trova di diverse dimensioni, forme e morbidezze necessitando quindi, di un specifico metodo di lavaggio.

La cosa migliore da fare è prevenire lavando i capi più delicati a mano con poco detersivo e con acqua tiepida.

In caso di danni già avvenuti, esistono una serie di accorgimenti e soluzioni che possono aiutarci a porre rimedio anche dove sembra che un tessuto sia irrecuperabile.

La soluzione più utilizzata è quella di riempire una bacinella con dell’acqua tiepida a cui andrete ad aggiungere qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Immergete il capo nell’acqua, lasciandolo in ammollo per almeno due ore. Passato il tempo necessario, risciacquate la lana con l’acqua tiepida.

C’è chi consiglia, al posto del bicarbonato, di aggiungere due bicchieri di latte, lasciando in posa gli indumenti per alcune ore.

Se la lana non è proprio infeltrita, ma ha perso la sua morbidezza, c’è chi aggiunge nell’acqua un po’ di ammoniaca, lasciando in ammollo per circa due ore il capo da trattare.

Nei casi più drastici, provate a mettete in una bacinella circa due litri di acqua tiepida, a cui andrete ad aggiungere il solito bicarbonato.

Lasciate la lana infeltrita in ammollo per una notte intera e il giorno dopo risciacquate il capo con del sapone di casa, riponendolo poi in una bacinella con due litri di acqua e 10 cucchiai di acido tartarico.

Lasciatelo ancora a riposo per un paio di ore, controllandolo ogni tanto. Infine, lavatelo con sapone delicato e acqua tiepida.

Un consiglio importante di Trondoli Group srl, quando trattate i capi di lana cercate sempre di mantenere nel prelavaggio e nel lavaggio dei capi una temperatura costante.

 

LASCIA UN COMMENTO